Il Trapianto a Istanbul

La Turchia ad oggi risulta uno dei paesi maggiormente specializzati nel campo del turismo medicale, grazie alla specializzazione dei medici, delle moderne apparecchiature e dei trattamenti innovativi che vengono impiegati. La Turchia ha un altissimo numero di ospedali e di cliniche private all’avanguardia, sono infatti 45 gli ospedali turchi che hanno ottenuto l’accreditamento dalla Joint Commission International (JCI). L'accreditamento (JCI) è il processo mediante il quale un'organizzazione sanitaria, su richiesta volontaria, viene valutata al fine di stabilirne l'aderenza ad un set di requisiti di eccellenza (standard) studiati per migliorare la sicurezza del paziente e la qualità dell'assistenza sanitaria. La scelta della Turchia come meta di turismo medicale è dovuta a diversi fattori:

  • Il costo: in Italia un intervento di trapianto con tecnica FUE avrebbe un costo minimo di circa 5000 €, ad Istanbul i costi invece sono nettamente inferiori.
  • La possibilità di fondere l’aspetto sanitario con quello turistico.
  • La qualità delle prestazioni mediche e della tecnologia utilizzata sono all’avanguardia parimenti a quelle dei Paesi più industrializzati.

La Turchia è il fulcro mondiale della tricologia anche grazie ad investimenti e agevolazioni sostenute dal governo che ha puntato molto sullo sviluppo del turismo medicale. Dunque la qualità e affidabilità del settore tricologico in Turchia non è solo una realtà attuale ma si candida a divenire un importante punto di riferimento anche per il futuro prossimo.

Contattaci
Parlano di noi
IENE
Quinta Colonna
Il Sole ventiquattro Ore
Mi manda rai tre
Richiamami