| 

Trapianto di capelli con o senza anestesia? Facciamo chiarezza.

L’evoluzione delle tecniche di trapianto di capelli ha dato il via a un cambiamento favorevole nell’esperienza del paziente durante l’intero percorso. Per rendere l’intervento chirurgico indolore e confortevole e consentire all’equipe medica di lavorare in completa sicurezza, durante il trapianto di capelli viene utilizzata la tecnica di anestesia locale sul cuoio capelluto. Tale metodo garantisce un percorso indolore che permette il raggiungimento di un livello di comfort elevato durante tutto l’intervento.

La gestione del dolore nel trapianto capelli dipende dalla tecnica anestesiologica utilizzata

Negli ultimi anni, il trapianto effettuato per fermare la caduta dei capelli è diventato più sicuro, affidabile e in grado di portare a risultati dall’aspetto del tutto naturale. A giocare un ruolo fondamentale in questa evoluzione è proprio la tecnica anestesiologica.

Il trapianto di capelli non necessita l’impiego dell’anestesia generale, che esporrebbe maggiormente il paziente a complicanze e non è adatta a operazioni di lunga durata.

La gestione di procedure in anestesia locale, del tutto indolore, permette alla maggior parte dei pazienti di non avvertire alcun disagio, in aggiunta qualsiasi dolore e gonfiore post-operatorio può generalmente essere gestito con antidolorifici da banco.

Se stai considerando un intervento di trapianto di capelli, è importante comprendere tutte le opzioni prima di sottoporsi alla procedura.

L’anestesia locale nel trapianto di capelli

Ai pazienti con una soglia molto bassa del dolore la somministrazione dell’anestesia locale potrebbe sembrare la fase più dolorosa durante il processo di trapianto di capelli. Ma le moderne tecniche anestesiologiche indolore consentono di sperimentare un livello di comfort molto alto, eliminando qualsiasi timore per questa fase così importante.

anestesia e dolore

La maggioranza dei medici specializzati in trapianto di capelli utilizzano l’anestesia locale perché consente ai pazienti di rimanere svegli e vigili, senza avvertire alcun disagio durante la procedura. Possono essere pienamente coinvolti durante l’intervento, rispondendo ai suggerimenti e rispondendo alle domande. 

L’anestesia locale viene generalmente somministrata nelle regioni specifiche da trattare. Se il paziente lo desidera, o se avverte qualche disagio durante la procedura, può anche essere somministrato un sedativo per aiutare a rilassarsi. L’utilizzo di ansiolitici non farebbe addormentare il paziente, ma aiuterebbe a indurre uno stato di profonda calma e ridurre ulteriormente la sensibilità non sola al dolore, ma anche alle immagini, ai suoni e ad altre sensazioni della sala operatoria.

La maggior parte dei pazienti considera l’esperienza del trapianto di capelli rilassante e priva di stress, sebbene l’intervento di trapianto di capelli sia comunque una procedura poco invasiva ma complessa. L’esperienza del trapianto di capelli deve risultare il più piacevole e rilassante possibile, senza alcun effetto doloroso.  

Due tipologie di anestesia locale

A seconda della tipologia di somministrazione si possono distinguere due tipologie di anestesia cosciente. Non è raro che in sede di trapianto queste due tecniche vengano utilizzate in maniera combinata – secondo l’ordine indicato – in modo da garantire il massimo livello di tranquillità al paziente durante l’intero processo di trapianto di capelli.

La sedazione cosciente è uno dei metodi più avanzati nel campo dell’anestesia in medicina. Con questa somministrazione, il paziente rimane cosciente durante tutto l’intervento di trapianto di capelli, ma il livello delle sue sensazioni diminuisce, pertanto non percepirà alcun dolore. Il paziente non avverte il trattamento come doloroso, se non nella fase di utilizzo dell’ago, precedente all’applicazione dell’anestesia, un dolore comune a qualsiasi altro tipo di procedura medica senza anestesia.

La presenza di un anestesista o di uno specialista durante la sedazione è fondamentale in quanto la dose di sedazione viene accuratamente determinata dal medico in base alle condizioni fisiche della persona e alla sua soglia del dolore. L’anestesia cosciente è una forma di sedazione che controlla l’effetto doloroso, dando modo al paziente di restare cosciente. 

Anestesia indotta tramite pressione

Può essere riconosciuta come una fase di pre-anestesia che ha lo scopo di ridurre il dolore che si avverte nella fase iniziale del trapianto di capelli. Si tratta di uno strumento simile a uno stantuffo, che posizionato sulla pelle con una certa pressione, eroga un agente anestetico sotto pelle.
Questa tecnica agisce sul cuoio capelluto applicando l’anestetico tramite una pressione cutanea, solo successivamente l’anestesia locale verrà somministrata per iniezione in modo tradizionale.

Anestesia tramite iniezione

Gli aghi utilizzati per effettuare l’iniezione sono strumenti caratterizzati da punte molto sottili. Lo scopo è di non provocare una sensazione di dolore nel paziente nella fase in cui il cuoio capelluto è senza anestesia. L’anestetico viene applicato direttamente sulla cute prima dell’inizio del trapianto di capelli.
Al giorno d’oggi questo metodo è tra i più scelti grazie al vantaggio economico per le cliniche che effettuano questa tipologia di interventi. La sensazione del dolore può persistere nella fase dell’applicazione dell’anestetico tramite iniezione, ma può risultare sopportabile per la maggioranza dei pazienti. I vantaggi sono numerosi rispetto all’anestesia indotta mediante pressione.

I vantaggi dell’anestesia locale in un trapianto di capelli

La tecnica di sedazione locale è utilizzata dalla maggior parte delle cliniche specializzate in trapianto di capelli da molti anni in quanto offre vantaggi da un punto di vista di comfort verso i pazienti e aggiunge condizioni favorevoli per il team che esegue l’intervento. I vantaggi più importanti riguardano:

  • Durante la procedura il paziente rimane in una posizione comoda;
  • Non vi è il rischio di cicatrici;
  • Il paziente non avverte dolore durante la somministrazione dell’anestesia;
  • Il paziente resta cosciente durante la procedura;
  • Il paziente può assumere cibo e liquidi prima dell’intervento;
  • Durante l’operazione il paziente può andare in bagno, mangiare, bere o richiedere supporto per ulteriori necessità;
  • Il paziente può tornare a casa o in hotel senza alcuna difficoltà non appena l’intervento è terminato;
  • La cooperazione tra il paziente e l’équipe medica in anestesia locale è costante durante tutto l’intervento;
  • Il paziente può essere informato durante l’operazione delle diverse fasi in cui consisterà l’intervento;
  • Al termine dell’operazione si osserva una maggiore soddisfazione del paziente.

Dove effettuare il trapianto di capelli con anestesia in Italia?

Sicurezza e comfort sono fondamentali per portare a compimento un intervento ben eseguito. L’anestesia locale è il primo passo verso un trapianto di capelli fatto a regola d’arte. Per chi desidera effettuare il trapianto di capelli con anestesia in Italia, è fondamentale rivolgersi a centri specializzati in grado di assicurare un percorso di cura personalizzato in un ambiente sicuro e professionale.


Vuoi conoscere tutti i segreti dell’intervento di trapianto di capelli?
Compila il form per richiedere subito un consulto!

Articoli simili